"Dentro e fuori di noi"

 

E mi ritrovo qui, a guardare lo schermo...confortevole, per un cuore

abbandonato a se stesso.

Ritrovo l'alba amore, in quel buio in cui non avevo mai avuto il coraggio di

guardare; li infondo, sento quasi un 'attrazione per il dolore, forse mi

serve per superare te, o forse me stesso.

 

"Scagliati nel pianeta della paura".

Ho un po' paura di gioire, ridere, soffrire, piangere...

hai mai paura delle scelte degli altri? Paura delle loro risposte?

Non aspettarti che le cose volgano nel verso da te desiderato, potrebbe

non esistere.

Perdonare e aiutare il prossimo, potrebbe servire solo al tuo ego per

sentirsi meno in colpa; o forse sei un angelo?

Com'è giusto, sarà fatto.

Com'è guerra, sarà pace.

Com'è odio sarà perdono.

 

Sento ancora le tue carezze, quando ascolto il mio respiro, di notte; la

notte rende l'arte tangibile, quasi reale, si...quasi reale. Tu sei reale?

Mercoledì esco, ci divertiremo, come sempre. Mi diverto con i ragazzi, mi

divertivo con te, sto bene con me!

 

"Un uomo non troverà mai le risposte nelle vette delle montagne, ma è

scavando nel profondo dentro di se, che si celano.

E' tempo si sostituire le paure con emozioni nuove, coraggiose!

La felicità non si può comprare.

Siamo tutti uguali nell'amare le nostre passioni, dove ci sentiamo vivi, ma

è nell'amore e nel rispetto della Vita che ognuno di noi diventa Dio,

nell'infinito universo dentro e fuori di noi".

 


"La società del Like"

 

Io so che possiamo uscire da questo matrix.

potremmo  agire veramente, sognare veramente,

e vivere veramente col cuore e con l'anima!

Prendere la vita sul serio e dare la giusta importanza a tutte le cose,

il ridere, la gioia, l'amore, gli amici, il pianto...

non possiamo più permettere a questa storpia società di manipolare le nostre vite,

siamo degli esseri immensi e voleremo in alto

per guardare, un giorno, tutto questo come un frammento

un passo falso ma necessario per imparare e per crescere.

 

Facciamo le scelte giuste, non possiamo più aspettare.

Questo non è un gioco, è la nostra vita,

l'unica vita che merita di essere vissuta.

Io lo sento...questa società del Like, Facebook, WhatsApp, ecc...

potrebbe devastare il pensiero e la coscienza e lo ha già fatto.

Tanto tempo fa avrei detto che non me ne frega niente, ognuno ai sui cazzi!

Ma ora sono una persona cresciuta, non posso restare a guardare in silenzio,

voglio dare la giusta importanza alle cose,

e questo non è importante, non per me.

Credo sia tempo di risvegliarsi.


La Scelta

 

Un giorno mi ritrovai,

catapultato all'improvviso

alla soglia della disperazione,

dinanzi alla fine del cammino.

Raschiando dal fondo della solitudine,

dopo vaghi tentativi di risalita.

 

Conobbi l'addio!

Carico di significato, doloroso al quantempo,

velato di paure, misteri, oblii.

Come non concedere la possibilità del contrario?

Chi ero io, e chi sono ora io?

 

Conobbi il tempo!

Inutile proseguire avanti se il sentiero finisce,

perchè ostinarsi ad avanzare se gli ostacoli si moltiplicano?

rimasi fermo a lungo a contemplare il momento.

Mi voltai indietro, ripercorrendo il cammino aritroso.

 

Conobbi il significato!

Si aprì ardito l'universo infinito,

i colori della vita speziavano profumi indefiniti,

ma già cari alla mia mente, ricca di sensazioni,

dolore, gioia, paura, gratitudine e amore.

 

Conobbi il risveglio!

Svegliato al mattino dall'abbraccio materno della vita,

balzata sul mio petto come il più adorabile dei cuccioli.

ricongiungermi dopo anni

all'essenza più profonda e più alta

che dimora singola e unica in tutti noi,

esseri socievoli, esseri vivi, esseri unici, essenziali, immaginari, pragmatici, intelligenti, divertenti, commoventi,

esseri che possono cercare l'amore in tutte le cose,

in tutti i gesti e in tutte le situazioni.

Perchè amore genera amore, odio genera odio,

e visto che mi è stata concessa la scelta,

come posso scegliere il meglio?